abbonati: Post | Commenti | Email

Giustizia sociale

0 comments

In Friuli Venezia Giulia abbiamo approvato la legge “Misure attive di inclusione sociale e di sostegno al reddito”, per combattere le povertà.
Il PD e la maggioranza hanno promosso questa legge per dare una mano a chi non ce la fa, a chi non riesce a trovare un lavoro dopo averlo perso, per rispondere ai bisogni delle fasce più deboli della popolazione, proponendo un patto con i cittadini in condizione di bisogno per favorire l’inclusione sociale.

In base a questo patto chi riceve l’aiuto si impegna a fare tutto il possibile per uscire dallo stato di difficoltà, in termini di formazione e riqualificazione professionale o assumendo impegni con la sua comunità attraverso i lavori socialmente utili.

Non è assistenzialismo. Non è elemosina come accusa il centrodestra che, ideologicamente contrario a interventi di giustizia sociale, ha votato contro la legge. Ed è lontanissimo dal reddito di cittadinanza, come vorrebbe far credere l’onorevole Di Maio tentando malamente di intestare la paternità al M5S.

E’ una misura che abbiamo realizzato perché di fronte alla crisi dobbiamo mettere in campo tutti gli strumenti affinché questa comunità dimostri di essere tale. Dalla crisi si esce riducendo le diseguaglianze.

Segnala questo post anche su:

Leave a Reply

Prossimi appuntamenti

Clicca su Agenda per visualizzare il calendario completo