abbonati: Post | Commenti | Email

Fincantieri

0 comments

La chiusura dello stabilimento Fincantieri di Monfalcone, in seguito all’ordinanza di sequestro di alcune aree destinate alla selezione dei residui di lavorazione, coinvolge circa 5000 operai e costringe al blocco produttivo un cantiere che rappresenta una realtà produttiva di livello internazionale.

Per affrontare questa emergenza ieri ho partecipato al Ministero dello Sviluppo Economico a Roma ad un tavolo con l’azienda, rappresentata dall’amministratore delegato Bono, i ministri Guidi e Galletti e il sottosegretario De Vincenti.

Abbiamo affrontato gli aspetti tecnici della vicenda che riguardano problemi tipicamente amministrativi mentre non sono assolutamente in discussione la difesa dell’ambiente o la sicurezza dei lavoratori.

È stato quindi individuato un percorso che possa portare in tempi rapidi a una soluzione coerente con la normativa europea e con il ripristino dell’attività produttiva. Siamo assolutamente fiduciosi perché un’azienda in salute e che, anche nella giornata di ieri, ha ricevuto nuove commesse non può rimanere chiusa, neanche per un breve periodo, a causa di norme non chiaramente interpretabili.

Segnala questo post anche su:

Leave a Reply

Prossimi appuntamenti

Clicca su Agenda per visualizzare il calendario completo