abbonati: Post | Commenti | Email

Fincantieri/3

0 comments

Questa mattina a Udine abbiamo firmato l’accordo tra le parti per l’accesso alla cassa in deroga dei lavoratori dello stabilimento Fincantieri di Monfalcone (Gorizia). Dopo i giorni di fermo lavorativo (dal 30 giugno al 6 luglio) per il sequestro di alcune aree predisposto dalla Procura della Repubblica di Gorizia nell’ambito di un’inchiesta sulla gestione dei rifiuti, il cantiere ha ripreso le attività una settimana fa.

Per non lasciare i lavoratori senza risorse abbiamo fatto tutti sistema, con azienda, RSU, sindacati, istituzioni al massimo livello: un’operazione che non accade spesso in questo Paese.

Per risolvere una situazione molto intricata è servita la pronta reazione del governo, presente oggi alla firma con il sottosegretario Bellanova, che attraverso un decreto interpretativo ha dimostrato di saper intervenire subito, dando giusta attenzione alle imprese e ai lavoratori. Per questa Regione credo sia il segnale migliore, tanto più guardando ai dati economici positivi che vogliamo consolidare.

Inoltre si accede alla cassa in deroga con l’impegno da parte del Governo di non intaccare il plafond della Regione. Ciò significa che qualora vi fossero altre richieste, riusciremo a dare delle risposte anche perché, essendo tra le poche regioni ad aver già decretato sulla cassa in deroga tutto il 2014, abbiamo tutti i conti in ordine per potercene fare carico.

Segnala questo post anche su:

Leave a Reply

Prossimi appuntamenti

Clicca su Agenda per visualizzare il calendario completo