abbonati: Post | Commenti | Email

Orrore ingiustificabile

0 comments

Femminicidio-3 L’uccisione di Nadia Orlando, la giovane ventunenne friulana morta per mano del fidanzato, è un fatto orribile dinanzi al quale esprimo dolore e sconcerto.
Le donne che rimangono vittime di persone con cui hanno legami affettivi sono ancora troppe e rappresentano il punto più drammaticamente visibile di una mentalità che ancora fatichiamo a modificare. Le analisi dell’Istat ci dicono che lo scorso anno 120 donne sono state uccise dal proprio compagno, una ogni due giorni. E sono sette milioni quelle che hanno subito qualche forma di violenza nel corso della loro vita: un orrore che non si ferma, una brutalità che non ha spiegazione e che soprattutto non ha giustificazione.
In Friuli Venezia Giulia un’apposita legge finanzia i progetti antiviolenza, sono state prese iniziative come le Stanze rosa nei Pronto soccorso e si fanno interventi a favore di donne che hanno bisogno di protezione e sostegno per uscire da situazioni di abusi. La consapevolezza di questo dramma deve però diventare più capillare a livello di opinione pubblica e non basta che se ne parli solo quando ci troviamo di fronte a casi di particolare risonanza mediatica.

Segnala questo post anche su:

Leave a Reply

Prossimi appuntamenti

Clicca su Agenda per visualizzare il calendario completo