abbonati: Post | Commenti | Email

False verità/5

0 comments

399822-995x498 Citando il rapporto CREA Sanità dell’Università di Roma Tor Vergata, alcuni vogliono dimostrare che questa Amministrazione regionale avrebbe gestito male il sistema sanitario regionale portandolo al penultimo posto in Italia. E’ falso e si dimostra senza problemi.

In Friuli Venezia Giulia la gestione della sanità ha sempre rappresentato un motivo di legittimo orgoglio. Un sistema efficiente, finanziato interamente dalla nostra Regione, che garantiva i servizi più adeguati per tutelare la salute dei nostri cittadini.

Secondo la versione di chi distorce i numeri, il citato rapporto CREA Sanità, analizzando l’annualità 2015, collocherebbe il sistema sanitario regionale al penultimo posto in Italia. Leggendo con cura le 160 pagine di quel rapporto si scopre però che il Friuli Venezia Giulia era tra le regioni più critiche già nel 2013 e che proprio quel rapporto, situa al 2015 il momento dell’inversione di tendenza verso il miglioramento: questo nella sintesi finale è evidenziato in modo esplicito.

Dai primi giorni del nostro insediamento ci siamo messi al lavoro, consapevoli che ci fosse molto tempo e molte scelte non fatte da recuperare: i parametri che il rapporto Crea riporta nel 2015 ovviamente non potevano riflettere ancora gli effetti della riforma sanitaria regionale, ideata per adattare il nostro sistema sanitario alle mutate esigenze della società. Già i sistemi di misurazione delle performance del Ssr riferiti a dati del 2016 ci davano infatti in netto miglioramento su molti fattori. Il rapporto di Cittadinanzattiva, presentato ieri, conferma i miglioramenti collocando il sistema sanitario regionale ai vertici per minor tempi di attesa dei mezzi di soccorso, minor numero di infezioni ospedaliere contratte e maggiori investimenti nell’ammodernamento tecnologico.

Ciò è possibile grazie all’impegno e alla professionalità degli operatori e di chi, da anni, opera nel settore con passione e competenza andando anche oltre alle accuse false di chi vive solo di propaganda elettorale.

Segnala questo post anche su:

Leave a Reply

Prossimi appuntamenti

Clicca su Agenda per visualizzare il calendario completo