Buon Anno

Saper ascoltare e capire sempre meglio i bisogni e le necessità dei cittadini è l’augurio che rivolgo a me stessa. Lo faccio in primo luogo come presidente della mia regione e con un pensiero rivolto a tutta l’Italia.

Il Friuli Venezia Giulia è rannicchiato tra le montagne e il mare: è una piccola regione ma è un posto straordinario, che merita attenzione, sincero impegno e, vorrei dire, tanto amore.

In quest’anno passato, nella nostra terra abbiamo visto luci e ombre, momenti di delusione ed episodi che ci hanno resi orgogliosi del lavoro svolto.

I problemi non mancano ma la volontà di affrontarli e risolverli è più forte, e il 2017 che ci attende vedrà germogliare tanti semi piantati negli anni e nei mesi scorsi.

Per andare verso un futuro migliore dobbiamo camminare il più possibile assieme, sforzandoci di superare diffidenze e interessi particolari: non è facile per nessuno ma così si raggiungono traguardi impensabili. Proviamoci.

Auguro dunque, a ogni singolo cittadino, di sentirsi parte di una comunità viva e orgogliosa, che sa ritrovare i valori e la forza per un nuovo inizio.

Auguro a ognuno di noi, a tutte le nostre famiglie, di andare incontro all’Anno Nuovo in questo spirito di unità e armonia, fiducia e tenace solidarietà.

Il discorso di Debora all’assemblea del PD

Ho ascoltato con molta attenzione tutti gli interventi e sono arrivata a due conclusioni la prima è che siamo votati alla sofferenza perché in questo posto fa freddo e ci si sta anche male la seconda è che c’è molto ottimismo…io vengo da una città lontana, la città di Udine, che per darvi delle coordinate sportive è la città dell’Udinese e della Snaidero ed è stata permettetemi di ricordarlo la città che ha accolto Eluana Englaro.

httpv://www.youtube.com/watch?v=f3tqFf9IfgM

Prima parte dell’intervento

Io mi permetto, anche per non essere ripetitiva, di dire al mio segretario alcune cose che secondo me forse lui avrebbe dovuto e deve sottolineare con maggiore fermezza.

Continue reading “Il discorso di Debora all’assemblea del PD”