Nucleare/2

Il presidente Renzo Tondo ha detto di avere “fondate informazioni secondo le quali le caratteristiche del territorio del Friuli Venezia Giulia sono tali da escludere la costruzione di centrali nucleari”, e ha poi aggiunto di “non accettare di essere posto davanti l’affermazione “sì o no nucleare”.
Non sono d’accordo. Le scelte di chi governa devono essere riconoscibili, perciò se il presidente Tondo non vuole una centrale nucleare sul territorio del Friuli Venezia Giulia deve dirlo forte e chiaro. A parte il fatto che vorremmo condividesse con tutti noi le sue “fondate informazioni”, certo non basta che siano le caratteristiche della nostra regione a metterci al riparo dall’impianto di una centrale.
La realtà è che il Decreto legislativo approvato oggi in Consiglio dei ministri dal Governo Berlusconi dice che in ogni momento continua a pendere sul territorio la minaccia del decreto del presidente del Consiglio, sostitutivo di una mancata intesa con gli enti locali.